Decorazione II° livello - annualità

Aula 21 (Sede centrale)

Orario lezioni:
L'atelier è aperto dal lunedì al venerdì in cogestione con gli studenti incaricati, dalle ore 10:00 alle ore 18:00. Se preventivamente comunicato, il lunedì pomeriggio, dalle 14:30 alle 18:00 circa, si svolgono le attività seminariali(comuni per triennio e biennio).
I docenti sono presenti in atelier il lunedì ed il martedì dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00.

Orari colloqui:
Il martedì mattina i docenti ricevono gli studenti iscritti al biennio. E' possibile, inoltre, concordare delle verifiche online attraverso la piattaforma del sito del corso (decorazione.org), su Skype o utilizzando la mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. L'opzione della verifica online è possibile solo per gli studenti con i quali sia già stato avviato il piano di lavoro.

Indirizzo Decorazione

Conoscenze e abilità da conseguire

Oltre alle capacità individuali costruite sulla base dei piani formativi strutturati con i docenti in ogni annualità, i diplomati matureranno le seguenti competenze:

  • capacità di articolare le abilità diverse proprie ai linguaggi delle arti visive contemporanee, che vanno dalla progettazione di opere e interventi nella bidimensione, tridimensione e quadridimensione (immagini in movimento), alla realizzazione di eventi culturali; dalle modalità di collaborazione con amministrazioni e istituzioni sia pubbliche che private, all’utilizzo delle tecnologie multimediali necessarie per le nuove forme di comunicazione.

  • gestione di pratiche artistiche multidisciplinari soprattutto nell’ambito dell’installazione, della relazione fra arte e spazio pubblico (nell'accezione che si sta imponendo alla luce della moltiplicazione degli spazi comuni previsti nel web, come nella dimensione urbana), della ricerca video-fotografica, delle nuove forme della grafica, e delle tecniche legate alla comunicazione web.

  • capacità di articolare le proprie competenze con saperi diversi e con espressioni di gruppo in ambiti non verbali.

  • Capacità di costruire un evento culturale nei suoi aspetti allestitivi, di comunicazione ed economici (la cattedra di Decorazione B gestisce gli allestimenti del Magazzino del Sale 3, curandone anche gli aspetti legati alla comunicazione)

  • 40 crediti nelle attività di base
  • 32 crediti nelle attività laboratoriali caratterizzanti
  • 24 crediti nelle attività teorico scientifiche
  • 8 crediti nelle attività affini o integrative
  • 4 crediti nelle attività a scelta dello studente
  • 12 crediti per la prova finale (tesi)

TOTALE CREDITI: 120

Indirizzo Decorazione – Arte e spazio pubblico

Il biennio, che si basa primariamente sui laboratori di Decorazione, in collaborazione con Scultura e Pittura, ha come scopo di articolare quella vasta problematica contemporanea che riguarda il ruolo e la funzione dell’arte nello spazio pubblico, intendendo con questa definizione la città nella pluralità dei suoi ambienti e luoghi. Tale indirizzo di specializzazione rappresenta un’evoluzione, ormai da lungo tempo in atto, sia del concetto di monumento, come sintesi di un riconoscimento socio-culturale, che di decoro urbano, inteso come abbellimento del manufatto architettonico o del progetto urbanistico.

Una società in continua trasformazione come quella attuale, dove vengono modificandosi non solo gli usi e le abitudini, ma anche le relazioni dovute al crescente contatto fra genti e culture dovuto al fenomeno della globalizzazione e dell’integrazione dei mercati, necessita sempre più di nuove modalità di produzione e comunicazione artistiche, che siano in grado di cogliere non solo le modificazioni in atto nella società e i desideri di partecipazione dello spettatore, ma anche di strutturare nuove forme di comunicazione e partecipazione trasversale, attivando attenzione critica verso il proprio vissuto personale e l’interazione con la vita pubblica. Si viene così configurando la necessità di operatori professionali che siano in grado di agire nella realtà contemporanea, proponendo non solo lo specifico intervento (che non è evidentemente più risolvibile nel solo concetto di “decoro o di monumento urbano”), ma sapendo relarsi sia con lo spazio vissuto che con i diversificati attori sociali che vi agiscono.

Si tratta cioè di una evoluzione in atto dal tradizionale concetto di “artista”, a quello di una più complessa figura professionale in grado di articolare abilità diverse che vanno dalla progettazione di opere e interventi nello spazio alla realizzazione di eventi culturali; dalle modalità di collaborazione con amministrazioni e istituzioni sia pubbliche che private, all’utilizzo delle tecnologie multimediali necessarie per le nuove forme di comunicazione.

Il curriculum studi necessario a corrispondere a queste nuove esigenze, deve poter prevedere la possibilità di attivare una intensa relazione fra materie teoriche specificatamente rivolte alla lettura della contemporaneità e pratiche artistiche multidisciplinari soprattutto nell’ambito dell’installazione, della relazione fra arte e spazio pubblico, della ricerca video-fotografica, delle nuove forme della grafica, e delle tecniche legate alla comunicazione web.

 

  • 40 crediti nelle attività di base
  • 32 crediti nelle attività laboratoriali caratterizzanti
  • 24 crediti nelle attività teorico scientifiche
  • 8 crediti nelle attività affini o integrative
  • 4 crediti nelle attività a scelta dello studente
  • 12 crediti per la prova finale (tesi)

TOTALE CREDITI: 120

Programma/Contenuti

Le discipline attivate nel corso di diploma in Decorazione di secondo livello, in relazione alle diverse tipologie previste dall’offerta formativa, corrispondono a corsi di carattere laboratoriale e a corsi teorico scientifici, organizzati secondo criteri che consentano una composizione dei piani di studio diretta a perseguire una formazione non esclusivamente settoriale, ma aperta all’attraversamento dei vari linguaggi artistici e arricchita dal contributo di differenti esperienze laboratoriali.
L’articolazione del corso di studi permette dunque, nel contempo, di costruire percorsi finalizzati all’acquisizione delle competenze generali e specifiche necessarie alla formazione di figure professionali, accanto a percorsi finalizzati ad una compiuta evoluzione dell’artista e dell’operatore culturale nel campo delle Arti visive e dello Spettacolo. Il complesso delle attività formative e di ricerca promosse nel biennio sarà costantemente relazionato allo sviluppo dell’espressione creativa, attraverso la pratica laboratoriale e attraverso lo studio dei presupposti storici, culturali, teorici, scientifici, tecnologici e progettuali del fare artistico.
Il corso persegue l’obiettivo di assicurare allo studente una formazione di livello avanzato per la piena padronanza di metodi e tecniche artistico-culturali per l’acquisizione di competenze disciplinari specifiche e per l’esercizio di attività di elevata qualificazione professionale.

Il piano di studi di secondo livello del corso di Decorazione si differenzia da altre offerte nello stesso settore (Arti Visive-IUAV, Dams, etc.) per la metodologia didattica perseguita dall’Accademia che organizza l'atelier di indirizzo come luogo di scambio e di produzione, gestito da docenti stabili nel corso dei due anni che offriranno allo studente un riferimento costante e finalizzato non solo all'acquisizione delle competenze teorico-pratiche indispensabili, ma anche alla crescita individuale in ambiti complessi come quelli propri alla ricerca artistica contemporanea.

Metodi didattici

Atelier

L‘atelier è il luogo di scambio presso il quale lo studente costruisce la propria ricerca individuale, supportato dalle informazioni tecniche e teoriche offerte dal complesso degli insegnamenti frequentati.
L‘atelier, essendo il territorio nel quale e grazie al quale si edifica la produzione artistica, non è un luogo solo fisico ma è soprattutto un ideale edificio di relazioni, scambi e confronti.

Seminari

Sulla base dei calendari preventivamente comunicati, il lunedì pomeriggio, dalle ore 14:30 alle 18:00 circa, si svolgono i seminari (la frequenza è obbligatoria).

I seminari sono legati alle attività di produzione e ricerca collettive previste nel programma del corso. In alcuni casi, e per periodi definiti, i Seminari possono assumere carattere monografico al fine di indagare uno o più specifici metodologici o tecnici necessari allo sviluppo coerente della produzione in atto.

Colloqui

All'avvio delle lezioni viene concordato un primo calendario di incontri con i docenti nel corso dei quali verranno definiti, di volta in volta, gli step successivi e gli obiettivi che lo studente dovrà conseguire in ognuna delle fasi previste.
Il martedì mattina i docenti ricevono gli studenti iscritti al biennio.
E' prevista la possibilità di concordare verifiche on line (solo per gli studenti con i quali sia già stato definito il piano di lavoro) su http://decorazione.org/, su skype o alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Modalità di verifica dell'apprendimento

Per sostenere l'esame è necessario conseguire 12 crediti formativi accademici certificati all'atto dell'ammissione all'esame, pari a un impegno di almeno 300 ore. L'esame riguarderà la produzione del candidato relativa al periodo didattico e si svolgerà in forma di colloquio. Se necessario ai fini della valutazione, potranno essere richieste al candidato delle integrazioni pratiche ai materiali prodotti.
L'esame prevede la presentazione di un portfolio documentativo delle attività svolte concordate con i docenti e delle attività comuni previste dal programma del corso. Il portfolio dovrà comunicare in modo adeguato le tappe raggiunte dallo studente durante il corso, attraverso l'organizzazione di una documentazione visiva coerente con il progetto formativo perseguito.

Sbocchi professionali

Il corso è rivolto a chi intenda intraprendere il percorso professionale nel campo delle arti immaginando uno sviluppo legato alla comunicazione, alla produzione per le aziende culturali e manifatturiere e all'approfondimento della pratica ideativa e organizzativa di eventi artistici.
Il corso consente una formazione culturale adeguata alla docenza nell'ambito delle arti visive.
Il corso pone particolare attenzione alla formazione di figure professionali qualificate nei seguenti gruppi della nomenclatura e classificazione delle Unità Professionali ISTAT

2.5.5-Specialisti in discipline artistico-espressive

2.6 - Specialisti della formazione e della ricerca

Vai all'inizio della pagina